• Dalla ricerca all’innovazione

  • Un supporto concreto per le aziende

  • Servizi di analisi su misura

Dallo scandalo della carne equina al covid-19: il DNA barcoding a protezione delle filiere alimentari

Era l’ormai lontano 2013 quando nel Regno Unito scoppiò lo scandalo della carne di cavallo. In alcuni prodotti che dichiaravano di contenere il 100% di carne di manzo vennero trovate percentuali, anche elevate, di carne equina, di più facile reperibilità e meno pregiata sia dal punto di vista economico che nutrizionale.

Lo scandalo fece suonare un campanello di allarme che allertò le autorità competenti e l’opinione pubblica portando alla luce molti casi simili in tutta Europa.

Furono quindi messe in discussione le diverse filiere della carne di bovino ed iniziarono a sollevarsi dubbi sulla correttezza delle etichettature e sulla tracciabilità dei prodotti agroalimentari.

Questo scandalo non solo aumentò notevolmente l’attenzione del consumatore alla qualità dei prodotti, ma mise in luce l’importanza delle analisi del DNA. Per la prima volta venne infatti applicata sul campo la tecnica del DNA barcoding, fino a quel momento principalmente utilizzata solo nell’ambito della ricerca scientifica.

Le frodi alimentari al tempo del COVID-19

Le frodi alimentari, come esposto nel rapporto annuale dell’EU food fraud network, sono in crescita e la pandemia del Covid-19 ha inasprito il problema. Le filiere produttive sono state spesso interrotte per la chiusura dei confini e i controlli sono diminuiti sensibilmente. Questi elementi hanno contribuito ad un aumento delle frodi.

Similmente allo scandalo del 2013, sono stati nuovamente trovati dei prodotti dichiarati manzo ma identificati come carne di cavallo. Un altro caso è stato quello delle fragole in Austria. I commercianti austriaci hanno acquistato fragole spagnole vendute all’ingrosso al mercato di Vienna, le hanno riconfezionate e rivendute come vere fragole Wiesen (fragole di prato autoctone).

I passi avanti della ricerca scientifica

Dal 2013 ad oggi il DNA barcoding ha confermato la sua utilità come strumento in grado dii contrastare le frodi e garantire la qualità, la sicurezza e la sostenibilità dei prodotti e delle filiere agroalimentari.

Ad esempio, è stato possibile rintracciare carne di squalo in prodotti a base di pesce, identificare gli adulteranti in macinati di spezie pregiate come lo zafferano, verificare la specie di una pianta utilizzata per la produzione di infusi escludendo contaminanti pericolosi.

Le analisi genetiche sono quindi uno strumento di tutela contro le frodi ma allo stesso tempo aiutano anche le aziende ad aumentare la fiducia dei propri consumatori garantendo prodotti sicuri e di qualità.

La ricerca scientifica sta mettendo a punto nuove metodologie di analisi capaci non solo di identificare la specie ma anche varietà, come nel caso dell’uva da tavola, o kit rapidi, utilizzabili senza competenze scientifiche e direttamente in loco dalle autorità o dal personale dell’azienda.

Potrebbe interessarti anche …

SVILUPPO DI APPROCCI RAPIDI BASATI SUL DNA BARCODING PER L’IDENTIFICAZIONE DI SPECIE VEGETALI: SICUREZZA NEGLI ALIMENTI E NELLA MEDICINA TRADIZIONALE.

Le tecnologie di identificazione molecolare basate sul DNA sono utilizzate da anni nel campo delle erbe medicinali e in quello alimentare. La loro applicazione si è evoluta attraverso lo sviluppo di  diverse tecniche analitiche. LEGGI TUTTO

Il 27% dei prodotti erboristici nel mondo risulta adulterato, lo dice il DNA

L’utilizzo di prodotti erboristici in campo cosmetico e farmaceutico è una pratica sempre più diffusa ed apprezzata. Negli ultimi anni il mercato dei fitoterapici e quello della cosmesi naturale hanno subito un forte incremento. Il primo ha visto una crescita del 6,4% e vale oggi 2,5 miliardi, il 10% del fatturato del mercato farmaceutico, mentre il secondo copre più del 10% del mercato cosmetico italiano, con un valore di 1.050 milioni di euro (Cosmetica Italia Beauty report 2018) . LEGGI TUTTO

HANNO SCELTO FEM2-AMBIENTE

Logo Giuliano
Logo Epo
Zafferano Elenico Identificazione Genetica
amitahc Italia S.r.l.
LOGO ALPIZOO
Roelmi HPC   Logo Esteso   2016 08 05
Logo FOS Fondo Trasparente
1cf582443270320f602aba13af703a94
Provetlab Analisi Veterinarie
Sardanelli
Swedencare
  • +39 02 64483375

    +39 02 64483375

  • info@fem2ambiente.com

    info@fem2ambiente.com

  • Piazza della Scienza 2, 20126, Milano (MI), Italy

    Piazza della Scienza 2, 20126, Milano (MI), Italy