• English
  • Dalla ricerca all’innovazione

  • Un supporto concreto per le aziende

  • Servizi di analisi su misura

Allerta senape: un test del DNA che esclude i falsi positivi.

Farine, pane, pasta, prodotti dolciari e da forno, molti sono gli alimenti a base di farina di grano presenti sugli scaffali dei supermercati e oggi bersaglio dell’allerta lanciata dagli uffici irlandesi del Rasff (sistema di allerta rapido europeo per gli alimenti). La segnalazione fa riferimento alla presenza sul mercato di grano “fortemente contaminato” da senape, soprattutto per quanto riguarda quello raccolto in Italia nel 2021. 

La presenza di senape nelle farine, anche in piccole quantità, provoca effetti nocivi (eruzioni cutanee, gonfiore, mancanza di respiro, asma e altro) in soggetti allergici, e, come indicato da Regolamento UE 1169/2011, deve sempre essere indicata in etichetta. Per questo motivo il Ministero della Salute ha provveduto tempestivamente ad informare i consumatori e le catene alimentari interessate fornendo tutte le indicazioni  sugli appositi interventi da mettere in atto. 

Leggi Tutto

Primo piano di controllo coordinato sull’autenticità delle erbe e delle spezie, il 17% risulta alterato.

Le erbe aromatiche e le spezie sono un prodotto commercializzato a livello globale, la loro filiera è lunga, complessa e composta da diversi attori. Il loro viaggio parte da campi e piantagioni in paesi lontani fino ad arrivare sui nostri scaffali della grande e piccola distribuzione. Il tragitto passa attraverso commercianti locali, aziende di trasformazione ed esportatori, con un conseguente aumento del rischio di frodi, adulterazioni, sostituzioni o errori in tutta la catena di approvvigionamento. 

Le condizioni climatiche poco favorevoli per la coltivazione portano l’Europa ad essere oggi  uno dei maggiori importatori di erbe e spezie al mondo. Ogni anno vengono importate più di 300.000 tonnellate da paesi terzi come la Cina, l’Indonesia, l’India, il Vietnam e l’Egitto.

La commissione Europea dispone di informazioni che indicano la presenza di spezie adulterate sul mercato ma fino ad oggi non sono mai stati messi in atto interventi di rilevazione. 

Leggi Tutto

“Analisi genetiche”, la nostra nuova rubrica su “Innovazione in Botanicals”

“Innovazione in Botanicals” è la nuova rivista tecnico-scientifica di CEC Editore che raccoglie ricerche, review, report su progetti nazionali e internazionali e relazioni documentative riguardanti i prodotti a base di derivati botanici, i loro processi produttivi e le ultime novità in campo scientifico. 

Nell’attuale situazione, che vede un crescente interesse da parte dei consumatori e una sempre maggiore ricerca di sostenibilità ecologica da parte di istituzioni e aziende, l’utilizzo dei botanicals in prodotti farmaceutici, cosmetici e nutrizionali è diventato sempre più frequente. 

Leggi Tutto

Analisi genetiche al servizio del progetto “LIFE Insubricus” per la tutela del Pelobate fosco.

Il Pelobate fosco (Pelobates fuscus insubricus) è un rospo dalla colorazione bruno-rossastra a macchie olivastre presente in Italia nelle zone pianeggianti e umide della Lombardia e del Piemonte. Vive in habitat caratterizzati dalla presenza di un suolo soffice, con una discreta componente sabbiosa o sostanze organiche, ed è soprannominato “Rospo della vanga” per la sua abitudine di scavare profonde gallerie dove trascorre gran parte dell’anno e dalle quali emerge solo per nutrirsi e riprodursi.

Il Pelobate fosco è un anfibio molto raro e, a seguito della forte riduzione degli ambienti umidi nei quali vive e si riproduce, è ad alto rischio di estinzione, tanto da essere incluso nelle specie in Pericolo dalla Lista Rossa della IUCN e da risultare come specie prioritaria della Direttiva Habitat.

Leggi Tutto

Verificare la composizione e individuare contaminazioni in tisane e infusi grazie al DNA metabarcoding

Le proprietà terapeutiche delle piante officinali sono note all’uomo fin dall’antichità e riconosciute dalle diverse farmacopee. Al giorno d’oggi i benefici derivati da queste piante sono comunemente ricercati attraverso il consumo di integratori, infusi e tisane. Tuttavia un mercato in crescita, una filiera complessa e approvvigionamenti globali favoriscono l’aumento di frodi e adulterazioni nell’industria erboristica, con conseguenti danni economici e sulla salute.

Rilevare l’adulterazione e identificare le specie botaniche presenti nelle miscele erboristiche è fondamentale per garantire la sicurezza e i benefici attesi dai consumatori.  

Leggi Tutto

Seafood DNA Validation, un nuovo progetto dedicato alle aziende del settore ittico.

Sono trascorsi ormai più di due anni dalla conclusione del progetto “DNA in Filiera”, un’esperienza che ci ha permesso di testare e ottimizzare l’uso delle analisi genetiche nel settore agroalimentare, con una particolare attenzione verso la nutraceutica. 

È ora arrivato il momento di affrontare una nuova sfida”, questa volta interamente dedicato al settore ittico. 

Il nuovo progetto prende il nome di “Seafood DNA Validation” e nasce dalla necessità di  perfezionare alcune metodologie di analisi genetiche (DNA barcoding e mini-barcoding) con l’obiettivo ultimo di offrire un servizio standardizzato e strutturato alle aziende del settore ittico per il controllo della filiera produttiva.

Leggi Tutto

Varietà brevettate di uva, riconoscerle grazie al DNA

L’uva è senza dubbio uno dei frutti più caratteristici della stagione autunnale. La sua coltivazione ha origini antichissime, tanto da essere rappresentata in alcuni geroglifici risalenti al 2500 a.C.. Oggi nel mondo si contano più di 10mila varietà di vite dedicate alla produzione di uva da tavola o da vino. Queste, oltre che per lo scopo al quale sono destinate, si differenziano anche per gusto, acidità e gradazione di zucchero.

Le coltivazioni delle diverse varietà di vite variano a livello territoriale. Le condizioni ambientali e climatiche di una zona giocano un ruolo rilevante nella produzione, tanto da rendere in molti casi l’uva o il vino prodotto delle vere e proprie tipicità del territorio. 

Leggi Tutto

Il ruolo della comunicazione: intervista a Paola Re communication manager di FEM2-Ambiente

Riprendiamo questo mese con le interviste dedicate allo staff di FEM2-Ambiente. Oggi è il turno di Paola Re, che da qualche anno si occupa delle attività di comunicazione dell’azienda e customer care per il servizio di diagnostica molecolare per l’avifauna.

In cosa consiste il tuo lavoro? 

Il mio lavoro in FEM2-Ambiente si divide principalmente in due parti. La prima consiste nelle gestione dell’attività di comunicazione dell’azienda, parte strettamente legata al mio percorso di studi. Nel 2015 mi sono infatti laureata in Teoria e Tecnologie della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca. Mi occupo quindi della gestione della struttura e dei contenuti dei nostri siti web, dei diversi profili social, della stesura degli articoli, dell’invio di newsletter e alcune attività di marketing. 

Leggi Tutto

DNA barcoding, mini-barcoding e metabarcoding: facciamo chiarezza.

Nei nostri articoli precedenti abbiamo spesso parlato di DNA barcoding, DNA mini-barcoding e DNA metabarcoding come metodologie genetiche capaci di identificare, rintracciare o verificare la presenza di uno o più specie di, o all’interno di, un campione biologico. 

Queste tre tipologie di analisi possono essere utilizzate in diversi settori come quello agroalimentare, erboristico, cosmetico, fitofarmaceutico o per la ricerca scientifica e studi filogenetici.

Ma qual è la differenza tra queste tipologie di analisi? Quando possono essere utilizzate?

Leggi Tutto

Smart dEtection di contaminanti emergenti delle Acque.

I contaminanti (o inquinanti) emergenti sono sostanze chimiche, disciolte nell’acqua, la cui presenza è stata individuata solo negli ultimi anni grazie a strumenti di analisi sempre più precisi e a nuove ricerche scientifiche. Per questo motivo, nonostante le preoccupazioni riguardanti gli effetti che potrebbero avere sulla salute umana e sull’ambiente, tali sostanze non sono ancora state sottoposte a regolamentazioni e normative.

Nell’ultimo anno FEM2-Ambiente con i ricercatori dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca ha preso parte al progetto di ricerca SEA- Smart dEtection di contaminanti emergenti delle Acqua, finanziato dal Programma Operativo Regionale Fondo Sociale Europeo 2014-2020 (POR FSE 2014-2020), nato con lo scopo di individuare, validare e ottimizzare nuove metodologie di analisi per la rilevazione dei contaminanti emergenti.

Leggi Tutto

HANNO SCELTO FEM2-AMBIENTE

Logo Giuliano
Logo Epo
Zafferano Elenico Identificazione Genetica
amitahc Italia S.r.l.
LOGO ALPIZOO
Roelmi HPC   Logo Esteso   2016 08 05
Logo FOS Fondo Trasparente
1cf582443270320f602aba13af703a94
Provetlab Analisi Veterinarie
Sardanelli
Swedencare
  • +39 02 64483375

    +39 02 64483375

  • info@fem2ambiente.com

    info@fem2ambiente.com

  • Piazza della Scienza 2, 20126, Milano (MI), Italy

    Piazza della Scienza 2, 20126, Milano (MI), Italy